Risposte del Peeripato su Quora di Ottobre

Analizzando la crescita di questo nuovo social tra pregiudizi e opportunità, perché è oggi il momento per professionisti e aziende per iniziare ad usare TikTok?

Guarda noi abbiamo una start up di artisti emergenti, magari non tutti sono in target con la musica che impervera su Tik Tok che è la trap ormai persistente nei millenial. Non appena avremo lanciato un nuovo servizio mi proporrò di contattare l’account manager di Tik tok Europe che è italiano e proporgli una collaborazione per favorire l’accesso a scaricare i brani dei nostri artisti. Per noi è sicuramente una buona vetrina. Per quanto riguarda altri brand, sicuramente quelli della moda urban streatwear è una buona vetrina, prodotti tecnologici usati dai millenial anche se francamente non sono a conoscenza delle metriche di engagement reale e di acquisti che vengono fatti su quella piattaforma ancora troppo ludica per essere considerata un social invaso da aziende. Sicuramente per la brand awareness tra i millenial è ideale non sono a conoscenza della capacità di vendita direttamente da quella piattaforma che sicuramente non è ancora ai livelli di Facebook e forse nemmeno di Instagram.

Com’è il panorama delle startup Italiane?

C’è molta dinamicità sicuramente, da poco Roma ha superato Milano per numero di Start up create, quindi il baricentro delle start up si è spostato rispetto alla vecchia pmi italiana. Anche Napoli sta facendo buoni risultati. I limiti sono la capacità finanziaria dei venture capital che finanziano molto meno le start up italiane rispetto a quelle straniere (Uk su tutte ma anche la Spagna è messa meglio dell’Italia). Poi mancano delle start up che traino il settore abbiamo un solo unicorno (azienda da oltre 1 Miliardo di euro ) che è Yoox le altre sono ancora a un livello basso e con un basso livello di internazionalizzazione. In ogni caso c’è molto fermento almeno all’atto di creazione di start up, l’execution poi fa la differenza in quella fase si perdono molte start up o molte non si consolidano. Poi ci sono i casi di scam o di sopravalutazione come capitò ad Egomnia ma questo è attribuibile alla stampa che è ancora poco capace di valutare le aziende da vere metriche.

Qual è il primo passo da compiere per chi ha un’idea per una start-up?

Ciao per prima cosa è consolidare l’idea, cercare di confrontarsi per vedere se piace, perchè un’idea che potrebbe piacere a noi non necessariamente potrebbe essere capita o apprezzata da altri. Quindi primo step è consolidare l’idea. Vedere il panorama nazionale e internazionale dei competitor e come possiamo collocarci dando un differenziale di servizio siamo in questa fase già nel curare il business model, che non è un requisito necessario quando si parte con una start up soprattutto se aggreghi degli utenti, ma è comunque opportuno avere una idea di massima del business model.

Altro aspetto interessante è poi l’execution ovvero il team di risorse con cui dobbiamo realizzare l’idea questo è l’aspetto più importante, anche dell’idea stessa perchè un buon team con una mediocre idea produce qualcosa ma una buona idea con un team mediocre non va da nessuna parte.

Quale libro deve assolutamente leggere una persona che vuole lanciare una startup?

Un libro che ha molto influenzato il mio secondo percorso da startupper dopo il 2010, dal 1999 avevo avuto molti insuccessi misti a inesperienza, sfortuna e team demotivato. Un libro che ha cambiato il mio approccio con la società, con l’economia, con tutto l’esistente è stato Viaggio nella complessità di De Toni e Comello, che applica i 7 principi della complessità nella fisica e nella natura, valevoli anche nella società. E’ un mindset che ti porta a vedere come le idee vincenti nascano dal caos dalla connessione di reti che è un potere e un valore. Come esista comunque sempre un margine di indeterminazione che deve essere bilanciato e superato dalla capacità di provare e sperimentare e creare circoli virtuosi.

Amazon.it: Viaggio nella complessità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *