Da un sogno al Peeripato, passando per il Medimex

Nel 2008 ebbi una visione quella di creare percorsi e processi collaborativi di trasformazione dal basso open source della città di Taranto, facevo parte di diverse reti locali e nazionali di operatori culturali, Re.ci.di.vi (rete del cinema e video di puglia e basilicata di cui ero il curatore), rete x taranto (rete delle associazioni che avrebbero dovuto fare rete al cantiere maggese), poi venni assunto dal Ministero dello Sviluppo Economico nel progetto più innovativo d’Italia all’epoca su progetti creativi e start up.

Bene presentai ai tecnici del Mise Tito Bianchi, Alberto Cottica la mia visione che piacque molto Crossmed (cross medialità-attraversare il mediterraneo), come una farfalla che batteva le ali poi piano piano montò un uragano che colpì soggetti della regione Annibale D’elia, Roberto Covolo Eugenio Iorio, Angelita Levato, Carlo Infante e tanti altri.

Bene Crossmed da sogno si è materializzato nel Medimex le idee non sono di chi le fa ma da chi vengono realizzate, per il resto ci sono solo visionari e sognatori che vanno avanti e io ero un bambino che aveva bisogno di sognare per fare altri progetti come sto facendo ora ! purtroppo il progetto partecipato su www.progettokublai.net non lo trovo più, ma ho questo documento di alcuni anni dopo 2012 https://docs.google.com/document/d/1Nzp6EOFJ25pJWp_x6_703KUe6Wt5eW_ln_jsiY7yaiM/edit?usp=sharing

Tutta quella rete di contatti e di visioni, si è tramutata poi in questo magnifico incubatore virtuale che è il Peeripato, infatti per una scelta di sintesi e presentazione più efficace del progetto, presentai nel 2010 quest’idea sotto forma di Opera Crossmediale, che avrebbe dovuto incarnare il senso di rinnovamento del territorio, attraverso un concpet-evento crossemdiale, di grande impatto scenografico ed evocativo, che raccontasse il futuro. In un certo senso questa sorta di narrazione crossemediale l’hanno fatta i Kraftwerk che con il loro concerto hanno raccontato come si è evoluta un’epoca col microprocessore e i robot.

La mia visione era racchiusa in queste slide, per tutto il resto c’è il Peeripato con le sue visione e i progetti!

Per le slide di questa ulteriore visione di Opera Crossmediale che sintetizzava e anticipava il Peeripato in forma artistica si guardi in basso:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *