Benvenuti nel Peeripato

Inizia l’avventura di questo meta progetto chiamato il Peeripato , incubatore virtuale di ulteriori progetti da seguire con approccio aperto e collaborativo, di reciproco aiuto tra progettisti e consulenti. Il nome Peeripato è un chiasmo tra le parole Peer (condivisione paritaria) tanto in voga nell’ultimo decennio, e che ha permesso la nascita di molti servizi innovativi e disruptive a partire da Napster, fino a Skype, fino ad arrivare alla tecnologia Blockchain che permette transazioni sicure e decentrate con l’autorizzazione della rete di utenti. L’altra parte della parola è il Peripato che rimanda alla Scuola Peripatetica  dove gli alunni del ginnasio di Atene erano soliti passeggiare e ascoltare le lezione dei maestri, su tutti Aristotele.

Il Peeripato , è una rete di progetti con il paradigma di contribuire alla creazione di un` ecosistema collaborativo in cui i diversi attori apportino innovazione e conoscenza e partecipino alla realizzazione di servizi e soluzioni personalizzate.

Il Peeripato  è fatto da relazioni tra aziende e persone , interazioni che possono mutare, cambiare, ampliarsi ed estendersi, non è una società da intendersi in senso classico con organigrammi rigidi, ma è fatta di persone che si ascoltano, si parlano, si incontrano e concordano su idee e progetti, a volte divergono, ma propongono conoscenza, soluzioni, idee, linee metodologiche concrete.

Il Peeripato  si accosta alle linee di principio della Wikinomics:

  • apertura (capacità di ascolto, confronto e messa in discussione dei paradigmi esistenti, si veda in seguito Clutrain Manifesto).
  • peering scambio libero e volontario di dati, informazioni e conoscenza tra due o più soggetti, al fine di ottenere un reciproco vantaggio in termini di condivisione di conoscenza, esperienze, dati, informazione, a fronte di una riduzione dei costi di approvigionamento delle stesse.
  • condivisione (economia basata sull’ open source (in senso lato), i servizi creati sono prevalentemente gratuiti su interazioni di base a largo consumo, prevedendo personalizzazioni e processi consulenziali personalizzati derivati).
  • azione di portata globale (capacità e possibilità di rendere estendibile su larga scala le idee, le prassi sperimentate in un contesto pilota, che siano risultate particolarmente efficaci).

Continua a leggere sull’ About del sito le 95 tesi del Cluterain Manifesto a cui si ispira il Peeripato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *